Patrimoni e finanziamenti destinati ad uno specifico affare

La disciplina introdotta dal D.Lgs. 17.1.2003, n. 6, relativa ai “patrimoni destinati”, costituisce diretta applicazione dei principi contenuti nell’art. 4, co. IV, L. 3.10.2001, n. 366 (legge delega), con la quale si è imposto al legislatore di “consentire che la società (per azioni) costituisca patrimoni dedicati ad uno specifico affare, determinandone condizioni, limiti e modalità di rendicontazione, con la possibilità di emettere strumenti finanziari di partecipazione ad esso; prevedere adeguate forme di pubblicità; disciplinare il regime di responsabilità per le obbligazioni riguardanti detti patrimoni e la relativa insolvenza” .

Write a Reply or Comment